lunedì 16 ottobre 2017


Diario di Panificazione, 

pasta madre e dintorni



Ciao care amiche,
é trascorso quasi un mese dall'ultimo appuntamento del mio "Diario di Panificazione, pasta madre e dintorni". Ieri ho provveduto al rinfresco del Li.Co.Li che aspettava buono buono in frigo. 


Come potete vedere sulla superficie si era formata una parte liquida leggermente scura, ma questo é normale, quindi non vi preoccupate se accade anche a voi. Semplicemente con il tempo la parte acquosa si separa da quella piu' solida, ma é sufficiente mescolare il Li.Co.Li perche' torni chiaro e della giusta cremosita'. Dopo lunghe attese preferisco fare un rinfresco totale, quindi stesso peso di Li.Co.Li stesso peso di farina e stesso di acqua. Avevo 300 gr. di Li.Co.Li davvero troppo per un rinfresco totale. Quindi ho rinfrescato solo 100 gr. ottenendo cosi' di nuovo 300 gr. di Li.Co.Li rinfrescato. Di quest'ultimo una parte, 100 gr. mi é servito oggi per fare il pane ed i rimanenti 200 gr. dopo un'ora sono ritornati in frigorifero.
E i 200 gr. di Li.Co.Li. non rinfrescato che fine hanno fatto?!!!
Non li butto di certo e li ho utilizzati per fare queste buonissime piadine che io amo chiamare "Piadelle".
Velocissime da fare, non occorre ne' attendere che il Li.Co.li sia efficace ne' che l'impasto lieviti.
Si impastano tutti gli ingredienti e si attende una mezz'ora. Poi si fanno delle palline di pasta che prima vanno schiacciate a mano e poi tirate con il mattarello, ricavando delle piade rotonde.




Vanno poi cotte in una padella antiaderente messa a scaldare sui fornelli,



rigirandole non appena prendono il classico colore a macchie marroncino.



Cuociono molto  velocemente quindi attenzione a girarle in fretta. Sono ottime con affettati e formaggi, ma anche un'alternativa dell'ultimo minuto se avete dimenticato il pane.
Per questa sera vi saluto non prima  pero' di avervi lasciato la scheda con  la ricetta delle piadelle.
Buona serata.